L’isolamento termico, arma in più per conseguire l’efficientamento energetico

Se la tua abitazione non è stata progettata con un adeguato sistema di isolamento termico potresti ritrovarti ad abitare in una casa molto calda e umida in estate, e molto fredda nella stagione invernale. Non si tratta di una difficile previsione, è semplicemente ciò che avviene nel momento in cui la casa non riesce a trattenere il calore o il fresco generato con i sistemi di riscaldamento e condizionamento.
Questo avviene soprattutto negli edifici costruiti in Italia tra gli anni 70 e 90, dove è presente in modo massiccio l’intercapedine, ossia uno spazio vuoto tra tamponatura esterna ed interna, all’interno del quale si creano delle vere e proprie correnti d’aria che portano a una notevole dispersione termica.

In questa situazione la soluzione più immediata è quella di sopperire allo sbalzo termico interno con un massiccio utilizzo dei termosifoni o dei condizionatori, ma a quale prezzo? Certamente elevato, se consideriamo il notevole e continuativo dispendio energetico che dobbiamo affrontare mensilmente e che andrà a ripercuotersi in bolletta.
Se vogliamo ridurre questi sprechi e queste spese cosa ci conviene fare? Le soluzioni garantite da numerose aziende specializzate nella coibentazione degli appartamenti, come nel caso di Isolamentocasa.it, permettono di risolvere in maniera netta e definitiva la problematica creata dalla presenza di un intercapedine vuota.

In questo caso la soluzione ideale è quella di realizzare l’isolamento termico della parete per mezzo della tecnica dell’insufflaggio, un’operazione semplice e relativamente facile da effettuare, che non vi costringerà a traslocare altrove e a rivoluzionare l’aspetto della vostra casa.
Basta un singolo giorno lavorativo per portare a termine il tutto, sarà sufficiente, in via preliminare, selezionare la parete che necessita di questo intervento, oltre che a preparare la stanza spostando di pochi centimetri i mobili dalla parete e rimuovendo i quadri.
Nella parete verrà successivamente praticato un reticolo di fori, con dimensioni e distanze costanti tra di loro, all’interno dei quali verrà insufflata una schiuma isolante (tra le migliori in commercio troviamo sicuramente ISOFOR, schiuma polimerica ad alto rendimento), procedendo dal basso verso l’alto, per arrivare a riempire interamente il vuoto presente all’interno dell’intercapedine.
Una volta completato il tutto basterà chiudere i fori e rimettere tutto in ordine.

I vantaggi in breve? Con l’isolamento termico tramite insufflaggio avrete una casa che manterrà a un buon livello la sua temperatura interna, con la possibilità di risparmiare una cospicua somma in bolletta energetica, vedendo aumentato il proprio valore (aspetto di cui tenere conto se decideremo in futuro di realizzare la vendita della casa).
Inoltre la spesa, ammortizzata nel medio-lungo periodo grazie al risparmio ottenuto in bolletta, potrà essere abbattuta ulteriormente usufruendo degli sgravi fiscali, pari al 65% del costo totale, presentando i documenti necessari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *